Uguaglianza e antidiscriminazione
In Italia milioni di persone sono ancora discriminate per molti motivi: orientamento sessuale, razza, religione, condizioni fisiche e sociali. La discriminazione può assumere diverse forme: insulti, maltrattamenti, negazione dell’accesso ai servizi essenziali, esclusione sociale, violenza.

L’articolo 3 della Costituzione afferma che “tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”.

Il nostro lavoro punta a cambiare l’opinione pubblica e a influenzare le narrative proposte dai media, portando a un rafforzamento delle politiche contro la discriminazione. Con le nostre campagne vogliamo fare in modo che in Italia si superino esclusione e violenza verso tutte le persone che oggi sono discriminate.

Ungheria: Parlamento Europeo chiede di ritirare legge contro le ONG

Lo stato della democrazia ungherese è in grave pericolo. Riportiamo un articolo sulle ultime misure illiberali del governo Orban in…

Diritti LGBT
Secondo un rapporto dell’Agenzia dei diritti fondamentali dell'Unione europea (FRA), l'Italia è tra i paesi più omofobi in Europa. Per molto tempo il nostro Paese è stato l'unico dell’Europa occidentale dove le coppie omosessuali non avevano alcun riconoscimento giuridico e continua a esserci una forte opposizione sulle leggi contro la discriminazione e la violenza verso le persone lesbiche, gay, bisessuali e transessuali.

Anche se lentamente, le cose stanno cambiando: oggi la maggior parte dell’opinione pubblica è a favore del riconoscimento legale delle coppie dello stesso sesso. Una legge sulle unioni civili è stata recentemente approvata dopo un dibattito molto acceso. Le organizzazioni della società civile sono riuscite a promuovere una delle più efficaci campagne di advocacy degli ultimi anni, culminata con una mobilitazione, nel gennaio 2016, ha portato un milione di persone in 98 piazze di tutta Italia.

Tra le attività che CILD realizza ci sono iniziative culturali, divulgative e di public education, con particolare attenzione ai più giovani.
Combattere per il futuro: una lista di letture in onore di Chelsea Manning

Combattere per il futuro: una lista di letture in onore di Chelsea Manning

Oggi, 17 maggio 2017, Chelsea Manning esce dal carcere di Fort Leavenworth, dove ha trascorso gli ultimi sette anni. Nella…

Omofobia di stato: ancora una lunga strada per l’uguaglianza

Omofobia di stato: ancora una lunga strada per l’uguaglianza

In preparazione al 17 maggio, Giornata mondiale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, ILGA (International Lesbian, Gay, Bisexual, Trans and…

Arrestato a Mosca Yuri Guaiana di Certi Diritti

Arrestato a Mosca Yuri Guaiana di Certi Diritti

E' di poco fa la notizia dell'arresto a Mosca di Yuri Guaiana, membro del direttivo dell'Associazione Radicale Certi Diritti. Guaiana…

Diritti di rom, sinti e camminanti
La nostra attività mira a cambiare la percezione pubblica e l'atteggiamento dei media, nonché a rafforzare e rendere maggiormente efficace il quadro antidiscriminazione.

Gli obiettivi sono molteplici: porre fine alla segregazione delle famiglie Rom, Sinti e Camminanti nei "campi autorizzati" in condizioni abitative degradate e assicurarsi che siano dotate di alloggio adeguato; cessare gli sgomberi forzati che riguardano le comunità presenti in Italia, con l'adozione di un chiaro divieto di sgomberi forzati per mezzo di una legge che esplicitamente enunci le tutele procedurali essenziali derivanti dalle legge internazionali sui diritti umani; assumere tutte le misure necessarie per sradicare atteggiamenti discriminatori nel sentire della società e per affrontare efficacemente gli episodi riguardanti discorsi di odio contro queste comunità.

Le nostre attività comprendono iniziative culturali e divulgative e campagne pubbliche, con una particolare attenzione ai più giovani. Il nostro Centro di Azione Legale fornisce, in collaborazione con le associazioni attive in questo ambito, informazioni e sostegno legale a coloro che sono colpiti da discriminazione.
21 Luglio: ecco la situazione di Rom e Sinti in Italia

21 Luglio: ecco la situazione di Rom e Sinti in Italia

Sono 28.000 in Italia i rom in emergenza abitativa distribuiti tra baraccopoli istituzionali, centri di raccolta per soli rom e…

Tortura, stepchild, Rom e migranti – l’ONU richiama l’Italia

Tortura, stepchild, Rom e migranti – l’ONU richiama l’Italia

Sono state pubblicate oggi le raccomandazioni del Comitato Diritti Umani delle Nazioni Unite, che dal 6 al 10 marzo scorsi ha…

Settimana della Memoria, CILD ricorda lo sterminio di rom e donne

Settimana della Memoria, CILD ricorda lo sterminio di rom e donne

Lo sterminio dei rom e delle donne, quelle ebree ma non solo. Anche quest’anno la nostra Coalizione ha deciso di…