Progetti speciali

Iniziativa Rule 39

Presentato da CILD con il supporto di Orrick, DLA Piper, Herbert Smith Freehills, Linklaters, Eversheds Sutherland, Osborne Clarke, Freshfields, Reed Smith, e guidato dalla avvocata Daria Sartori.

CILD è orgogliosa di lanciare e presentare, con il supporto di 8 studi legali internazionali, l’iniziativa Articolo 39 per la protezione urgente dei diritti umani di richiedenti asilo, rifugiati e migranti in Italia, Grecia, Turchia ed altri paesi confinanti, guidata dalla avvocata Daria Sartori, e assistita dalla avvocata Muriel Vicquery.


Attualmente, i cambiamenti nei flussi migratori in Europa, in particolare con il recente cambiamento di regime in Afghanistan, stanno portando a un aumento della frequenza delle violazioni dei diritti umani di richiedenti asilo, rifugiati e migranti in cerca di un posto sicuro. Tali violazioni sono del tutto evitabili e puniscono i gruppi vulnerabili che cercano assistenza.

In risposta, gli 8 studi legali internazionali sopra menzionati e la CILD si sono uniti per dare avvio all’iniziativa Articolo 39, in cui avvocati ed esperti assisteranno nella stesura delle domande per il ricorso all’Articolo 39, per consentire a richiedenti asilo, rifugiati e migranti di cercare aiuto presso la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo per le violazioni dei diritti commesse nei loro confronti dagli Stati. Tali richieste consentono alle persone vulnerabili di cercare un rimedio laddove i rimedi interni nei rispettivi paesi sono scarsi o nulli.

I lavori dell’iniziativa, che dureranno almeno un anno, saranno guidati dalla avvocata Daria Sartori, avvocato ed esperta in azioni della Corte europea dei diritti dell’uomo.

Perché Rule 39?

Le richieste dell’articolo 39 sono una misura disponibile presso la Corte europea dei diritti dell’uomo e sono tipicamente utilizzate dalle ONG che cercano urgentemente aiuto per:

  • Fermare i respingimenti collettivi dei richiedenti asilo
  • Prevenire l’espulsione o l’estradizione di individui vulnerabili verso paesi in cui i loro diritti umani sono a rischio
  • Spostare le persone fuori dai campi profughi mal equipaggiate per soddisfare i bisogni dei gruppi vulnerabili
  • Garantire che i Paesi forniscano cibo e acqua ai rifugiati e ai richiedenti asilo bloccati sulle frontiere.

È uno strumento ad azione rapida che può essere utilizzato per fermare le violazioni dei diritti umani in corso.

Chi sarà assistito dall’iniziativa Articolo 39?

Dato il recente cambiamento di regime in Afghanistan e le implicazioni per i nuovi rifugiati afgani esistenti e potenziali nella regione, questo progetto si concentrerà principalmente sulle persone afgane; tuttavia, data la purtroppo ampia necessità in questo settore, assisterà anche richiedenti asilo e migranti di altre nazionalità.