Premio CILD 2019 per le libertà civili: proponi una candidatura

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone
Print Friendly

Anche quest’anno torna il Premio CILD con il quale la Coalizione Italiana per le Libertà e i Diritti civili riconoscerà l’operato di chi, nel corso del 2019, si sia distinto nel proprio lavoro per la promozione e la difesa delle libertà civili, contribuendo a diffondere la cultura dei diritti umani nel nostro Paese.

Un contributo che spesso avviene lontano dai riflettori e che, di conseguenza, non riceve il giusto riconoscimento. Eppure è proprio l’operato di queste persone che in molti casi consente di fare importanti passi avanti nella tutela delle libertà fondamentali. Per questo, attraverso il Premio CILD, vogliamo far conoscere e raccontare le loro storie. 

Nel 2019 il Premio CILD giunge alla sua quinta edizione. Nel corso degli anni ad essere premiati sono stati, tra gli altri, Fabio Anselmo, avvocato dei casi Cucchi e Aldrovandi; Manlio Milani che ha dedicato la sua vita alla verità per i fatti di Piazza della Loggia e delle altre stragi di Stato; Manila Flamini e Giorgio Minisini che avevano vinto la medaglia d’oro ai mondiali di nuoto di Budapest con un esercizio dedicato al dramma dei migranti; Diego Bianchi, che all’epoca presentava su Rai Tre il programma Gazebo; gli avvocati che hanno allestito il processo italiano sul Plan Condor; Sara Gama, capitano della nazionale femminile di calcio, in prima linea contro la discriminazione.

Quest’anno le categorie premiate saranno: 

  • Premio GIOVANE ATTIVISTA (fino a 35 anni)
  • Premio DIPENDENTE PUBBLICO
  • Premio AVVOCATO “Luca Santini”
  • Premio GIORNALISTA
  • Premio MEDIA
  • Premio SPORTIVO
  • Premio alla CARRIERA (o PERSONAGGIO)
  • Premio DIRITTI AL FUTURO

Il Premio “Diritti al Futuro” riguarda da vicino la questione dei cambiamenti climatici che, con il loro impatto negativo sull’ambiente, porteranno a peggiorare anche le condizioni di vita di molti essere umani e, di conseguenza, interesseranno da vicino anche la contrazione dei diritti umani. Per questo, con questa categoria, si vuole premiare chi si sta spendendo per la difesa dell’ambiente e l’innovazione che permette di mitigare l’effetto di questi cambiamenti del clima.

Le candidature potranno essere proposte – entro il 13 ottobre – attraverso questo form, nel quale indicare (nello spazio disponibile sotto ciascuna categoria) nome, cognome, nonché una breve motivazione alla base della candidatura. Inoltre si potranno proporre anche via Twitter a @cild2014 utilizzando l’hashtag #PremioCILD indicando nome, cognome, categoria e breve motivazione.

La premiazione avverrà a Roma a fine novembre durante il CILD Fest, una giornata sui diritti umani e le libertà civili organizzata dalla nostra Coalizione.