Combattere la tratta di esseri umani: un toolkit per il settore economico

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone
Print Friendly

Come può il settore economico contribuire alla lotta contro la tratta di esseri umani? Partendo da questo interrogativo, la nostra Coalizione ha contribuito all’elaborazione di un nuovo set di strumenti. “Combattere la tratta di esseri umani – Toolkit per il settore economico” si inserisce all’interno del progetto internazionale Anti-trafficking stakeholders and economic sectors networking, cooperation to combat the business of human trafficking chain (NET-COMBAT-THB CHAIN), condotto insieme ai nostri partner Pro Refugiu (Romania), dal Centre for the Study of Democracy (Bulgaria), dal Centre for European Constitutional Law (Grecia) e dalla Verein für Internationale Jugendarbeit e.V. Landesverein Württemberg (Germania).

Spesso i trafficanti utilizzano i servizi offerti dai settori economici per raggiungere i loro obiettivi: si avvalgono di servizi di trasporto con prezzi contenuti, di siti web di reclutamento online, dell’industria alberghiera e turistica, effettuano pagamenti tramite enti finanziari privati e commettono altre azioni illecite. Il toolkit fornisce informazioni utili per sostenere i rappresentanti dei settori economici nella lotta alla tratta di esseri umani, in collaborazione con altri stakeholder.

Le imprese nazionali e internazionali e i loro dipendenti devono essere consapevoli degli effetti negativi della tratta di esseri umani e impegnarsi per garantire che i loro prodotti e i servizi non risultino dallo sfruttamento delle vittime. Per fare ciò, è necessario che i settori economici rivedano le proprie policy al fine di mitigare i rischi a lungo termine, contribuendo in modo significativo allo sradicamento della tratta di esseri umani.

Diversi gli strumenti inclusi nel toolkit:

  • ripercussioni della tratta di esseri umani sui settori economici e proposte per coinvolgere le imprese nella lotta al fenomeno (guida di riferimento);
  • manuale per la formazione dei dipendenti sulla tratta di esseri umani, il lavoro forzato e lo sfruttamento lavorativo;
  • codice di condotta per le aziende e per i dipendenti;
  • procedure di due diligence per le imprese;
  • modello di presentazione per la formazione dei dipendenti.

I settori economici possono svolgere un ruolo importante nella lotta alla tratta di esseri umani, tuttavia negli ultimi anni essi non hanno prestato sufficiente attenzione al tema. Questa situazione deve cambiare se si vuole porre fine a un fenomeno che rappresenta una violazione dei diritti umani con conseguenze a lungo termine per le vittime coinvolte.

Il toolkit è disponibile sia in italiano (qui) che in inglese (qui).