Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone
Print Friendly

La tutela dei dati personali è un tema vasto e articolato, che coinvolge molti aspetti della nostra vita quotidiana. Molti sono i rischi associati, rischi di cui spesso non ci rendiamo conto.

Per questo abbiamo deciso di realizzare e proporvi una guida introduttiva per saperne di più.

Chi usa i nostri dati?

Ogni dato relativo alla nostra persona, una volta aggregato con altre informazioni, può essere infatti usato da istituzioni pubbliche ed aziende private per compilare “un puzzle” con l’immagine della nostra persona, che diventa sempre più preciso man mano che vengono somministrati nuovi dati.
Questo puzzle può essere usato a molti scopi: per vendere prodotti sempre più personalizzati, ad esempio.

Sembra non esserci niente di male, ma basta pensare alla quantità di email di spam che riceviamo ogni giorno per renderci conto che i nostri dati non sono in possesso solo di coloro a cui li abbiamo ceduti intenzionalmente. E se in realtà il prodotto fossimo proprio noi?
E se l’immagine di noi che viene creata dai nostri dati venisse un giorno utilizzata per discriminare? Può sembrare un’idea remota, lontana dalla nostra quotidianità, ma un mutuo negato o una rata dell’assicurazione che sale senza apparente motivo possono essere eventi molto, molto concreti.

Cosa fa (e cosa non fa) questa guida

Questa guida è una delle attività del nostro programma Libertà civili nell’era digitale, che si concentra sulla difesa della libertà di espressione e del diritto alla privacy e al controllo dei propri dati personali, contro la sorveglianza di massa, la censura e altre pratiche che mettono a rischio le libertà civili. Inoltre prosegue il lavoro che facciamo sul fronte legale con la serie “Know Your Rights”.

Ci proponiamo di darvi una presentazione dei principali temi e rischi quando si parla di dati personali, con indicazioni su come tutelarli. L’argomento è cruciale anche in vista di un cambiamento molto importante nel mondo della privacy: l’entrata in vigore del regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR, General Data Protection Regulation – Regolamento UE 2016/679), con cui la Commissione Europea intende rafforzare e rendere più omogenea la protezione dei dati personali di cittadini dell’Unione Europea, sia all’interno che all’esterno dei confini dell’Unione Europea. Il testo inizierà ad avere efficacia il 25 maggio 2018. Il testo legislativo sarà, inoltre, integrato anche da nuove norme in materia di tutela della vita privata e dei dati personali nell’ambito specifico delle comunicazioni elettroniche, attualmente al vaglio presso il Parlamento Europeo.

Come detto, il tema è tanto ampio da non consentire una trattazione esaustiva di ogni singolo aspetto e caso possibile. Si tratta di un primo passo che servirà a orientarsi in un contesto complicato, e che verrà seguito da altre attività più specifiche su singoli aspetti del tema.

Se questa guida ti piace

… e se hai dubbi o domande puoi scriverci qui.
 

La guida è stata realizzata dall’avvocato Tommaso Scannicchio, fellow del programma Libertà Civili nell’Era Digitale.