Caricamento Eventi

Mappe e ambientale, come usare strumenti geografici per raccontare storie

11 gennaio 2023 @ 4:00 pm - 6:00 pm
| Gratuito
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone
Print Friendly

La crisi climatica è un tema sempre più attuale e presente nei media. Eppure i blocchi di testo o le semplici fotografie non rendono sempre giustizia e non sempre fanno capire la gravità del problema. Per questo alcuni strumenti ci consentono di mappare le crisi oppure di monitorare la situazione di certe aree attraverso immagini satellitari. In questo corso spiegheremo come rendere efficace e attraente la narrazione digitale dei cambiamenti climatici.

Dettagli dell’evento formazione

Nome: Mappe e ambientale, come usare strumenti geografici per raccontare storie

Data: Mercoledì, 11 gennaio 2023

Orario: 16.00-18.00 (CEST)

Lingua: Italiano

Formatore: Gabriele Cruciata

Formato: Online, Interattivo


Informazioni sul nostro formatore:

Gabriele Cruciata: è un giornalista e podcaster romano specializzato in reportage, inchiesta e Slow Journalism. Ha lavorato con alcune delle principali testate europee, tra cui Vice, Mediapart, L’Espresso, Il Sole 24 Ore, Repubblica, Storytel, Sveriges Radio e Die Zeit.
Ha vinto il Premio Roberto Morrione e una menzione speciale ai Dig Awards (insieme alla collega Arianna Poletti), il Premio Pippo Fava giovani e il Prix Reporters d’Espoirs (insieme alla collega Viola Stefanello). Lavora anche come producer, editor, formatore e consulente editoriale.
Da luglio 2022 è Google News Lab Teaching Fellow e si occupa di formare giornalisti e aspiranti tali in Italia e Grecia.

 

Narrative Lab
Questa formazione è gestita nell’ambito del Narrative Lab di CILD, un gateway per lo sviluppo di capacità che consente alle organizzazioni progressiste della società civile di dare vita al cambiamento narrativo per un cambiamento che sia di tipo strutturale. Il Narrative Lab è una risorsa, un hub di connessione e collaborazione, orientato ad assistere le organizzazioni della società civile in modo esperto:

1. CREARE e PROMUOVERE storie che parlino di umanità, speranza e opportunità.
2. AFFRONTARE e CONTRASTARE le narrazioni negative che mirano a minare la coesione sociale.
3. CREARE SINERGIE tra stakeholder per comunicare in modo più persuasivo.
4. PORTARE INCLUSIONE e RAPPRESENTANZA al centro del dibattito e della comunicazione pubblica.